venerdì 23 novembre 2007,15:57
La rivoluzione del credito peer-to-peer



Stanchi di bussare alle porte delle banche e delle finanziarie per ottenere un prestito?
E' in arrivo in'Italia il credito P2P , un modo rivoluzionario di ottenere e dare credito.
Il sistema è similare al classico scambio di dati che avviene su programmi come "Emule", ma in questo caso ciò che viene scambiato non sono film e musica bensì denaro.

Zopa.it e Boober.it sono le due nuove società che permettono all'utenza di ottenere somme fino a 15000€ da privati finanziatori.

Ma vediamo un po' come funziona:
  1. Richiedete un prestito
  2. Attraverso un simulatore vengono prospettati tassi di interesse e durata.
  3. Fornite i vostri dettagli personali
  4. Vi viene assegnato un profilo di credito
  5. Dopo i controlli ricevete il denaro

Per ottenere un prestito bisogna rispettare i seguenti parametri:

  • - essere maggiorenne
  • - aver meno di 70 anni al termine del finanziamento
  • - essere residente in Italia, ma non necessariamente cittadino italiano
  • - avere un reddito dimostrabile derivante da lavoro dipendente (anche a tempo determinato o con contratto di formazione) o da lavoro autonomo o da lavoro atipico o da pensione da lavoro
  • - essere titolare di un conto corrente bancario o postale in Italia.

Coloro che invece vogliono prestare denaro otterranno rendimenti intorno al 7-10%. Al fine di minimizzare il rischio di insolvenza l'importo prestato verrà suddiviso attraverso più richiedenti.

Al momento questi servizi sono in fase di start-up.

Speriamo che questo meccanismo riesca ad ottenere fiducia da parte dei cittadini, i quali potranno finalmente utilizzare il sistema creditizio senza più dover ricorrere ad istituti bancari o magari agli strozzini.

Finalmente un'idea nuova di circolazione del denaro!!

Etichette: , , ,

 
postato da Lorenzo
Permalink ¤ 0 commenti